Articolo pubblicato sul settimale LaVita – Inserto di Avvenire

Ma a Valdibrana la preghiera continua

Anche in tempo di coronavirus «il santuario è im-merso nella devozione silenziosa di tanti fedeli».

«Certamente la situazione è cambiata — ci spiega don Giacinto, rettore della chiesa della Madonna delle Grazie di Valdibrana —; bisogna osservare il distanzia-mento e munirsi di mascherina e di guanti; però la chiesa è sempre aperta, a testimonianza di quell’amore filiale che la Madonna ha verso il suo popolo».«Non sono consentiti pellegrinaggi o visite di gruppi, ma solo visite individuali. Ad attendere i fedeli c’è la Madonna, pronta ad accogliere a braccia aperte chi vorrà renderle onore, mettersi sotto la sua protezione e affidarsi a lei». «A breve — spiega Giacinto — sarà predisposto un percorso per entrare e uscire dalla Chiesa senza creare assembramenti. Il santuario è aperto dalle 9.30 fino alle 18. Stessi orari per la Chiesa di San Romano. Fino al 18 maggio le messe sono sospese ma io celebro a Burgianico seguendo le intenzioni del Santuario. «Ora dobbiamo stare alle regole — conclude il rettore del santuario — ma possiamo vivere lo stesso il nostro mese Mariano».